Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)Español(Spanish Formal International)
Vibra Club Modena 17 aprile 2015 finale Arezzo Wave goes to Rototom Sunsplash and the winner is…..Myztic Lion & the Juggernaut nation.

Vibra Club Modena 17 aprile 2015 finale Arezzo Wave goes to Rototom Sunsplash and the winner is…..Myztic Lion & the Juggernaut nation.


E’ il 17 aprile 2015, anzi sono le 2:00 del mattino del 18 aprile quando nel circolo Vibra Club di Modena viene annunciata

la reggae band vincitrice di questa edizione del Rototom Reggae Contest: Myztic Lion & the Juggernaut nation da Bolzano.  I vincitori saliranno sul palco showcase del Rototom Sunsplash 2015 in quel di Benicassim in Spagna.

E’ stata una finale entusiasmante, si sono alternati sul palco le 3 band finaliste a cominciare dai Rootical Foundation dalla provincia di Milano, a seguire i siciliani Duppy Rockers e per ultimi (in ordine di apparizione)i Myztic Lion….

Le tre band hanno suonato per circa 35 minuti a testa e hanno riscaldato la massive presente nel sempre vibrante locale modenese.I primi a salire sul palco sono stati i  Rootical Foundation che hanno mostrato le unghie e hanno fatto valere la loro esperienza sul palco; i secondi ad esibirsi sono stati i Duppy Rockers che hanno cantato in levare la loro terra siciliana ma i Mystic Lion si sono fatti valere con le loro liriche Rasta e i loro brani mistici carichi di sole e di Africa.

Complimenti ai Mystic Lion & the Juggernaut nation, Rootical Foundation, Duppy rockers, il Vibra, Arezzo Wave il Rototom Sunsplash e chi crede nella musica reggae made in Italy. Ci vediamo al Sunsplash con i Myztic Lion & the Juggernaut nation sul palco Showcase. Un caloroso ringraziamento và alla crew di Arezzo Wave  che con la loro passione per la musica ci ha permesso di vivere una appassionante serata dedicata alla musica in levare e soprattutto ancora una volta una selezione delle reggae band italiane.


 

Home | RSS Feed | Reggae Festival | Tutto il materiale indicato | All material (C) Ass.Cult. Exodus